ITALIANO  ITALIANO

    Prenotazione Online

    Data Arrivo
    Data Partenza
    Ospiti

    SCONTO DI 15 % PER LE PRENOTAZIONI EFFETTUATE 45 GIORNI PRIMA DELL'ARRIVO

    offerta speciale per le domeniche scegli di restare con noi domenica, oltre al sconto di 20% per domenica ti re...

    REGALA UN VOUCHER PER UN SOGGIORNO INDIMENTICABILE A ROMA ! AFFRETTATI LA DISPONIBILITÀ' E' LIMITATA !

    Luoghi di Interesse

    L’hotel Navona si trova nel cuore del centro storico a fianco a Piazza Navona. Tutte le principali attrazioni turistiche sono raggiungibili a piedi, è infatti un punto di partenza ideale per scoprire le meraviglie della città eterna.


    • Piazza Navona Mt 200 - 3 minuti a piedi
    • Pantheon Mt 280 - 4 minuti a piedi
    • Campo dei Fiori Mt 500 - 6 minuti a piedi
    • Piazza Venezia Mt 900 - 11 minuti a piedi
    • Fontana Di Trevi Mt 900 - 11 minuti a piedi
    • Via Del Corso Mt 900 - 11 minuti a piedi
    • Ara Pacis Mt 950 - 11 minuti a piedi
    • Via Condotti Mt 1000 - 12 minuti a piedi
    • Castel Sant’Angelo Mt 1100 - 13 minuti a piedi
    • Piazza di Spagna Mt 1400 - 16 minuti a piedi
    • Trastevere Mt 1500 - 17 minuti a piedi
    • Piazza del Popolo Mt 1600 - 19 minuti a piedi
    • Circo Massimo Mt 1700 - 20 minuti a piedi
    • Colosseo Mt 1900 - 24 minuti a piedi
    • Città del Vaticano Mt 2300 - 30 minuti a piedi
    • Musei Vaticani Mt 2500 - 32 minuti a piedi


    PIAZZA NAVONA, un po’ di storia!

    1319033094_navona_small.jpg Piazza Navona è una delle più celebri piazze barocche di Roma, costruita in stile monumentale per volere di Papa Innocenzo X, della famiglia Pamphili per celebrare la grandezza del casato.

    Gli elementi architettonici e scultorici del Bernini, del Borromini e del Rainaldi, la rendono un patrimonio artistico culturale di grande eccezione, nella piazza è infatti possibile ammirare:

    • La fontana dei 4 fiumi del Bernini che rappresenta il Danubio, il Gange, il Nilo ed il Rio della Plata – i quattro angoli della terra;
    • La chiesa si Sant’Agnese in Agone (si narra che fu dedicata ad una fanciulla che sarebbe morta nello stadio di Domiziano) fu inizialmente un progetto di Girolamo Rainaldi ma i lavori proseguirono sotto la direzione del Borromini che apportò alcune modifiche al progetto originale. Infine la costruzione venne completata da Carlo Rainaldi, figlio dell’architetto che aveva cominciato i lavori.
    • Gli affreschi della galleria di Palazzo Pamphilj di Pietro da Cortona che raffigurano le Storie di Enea

    Oltre a queste grandi opere è possibile ammirare 4 splendidi palazzi: Palazzo Braschi, palazzo Lancellotti, palazzo Pamphilj, palazzo Tuccimei e altre 2 fontane: La fontana del Nettuno e la Fontana del Moro costruite entrambe da Giacomo della Porta.

    Ai tempi dell’antica Roma, era lo Stadio di Domiziano, costruito dall’imperatore
    per servire i giochi atletici greci da lui particolarmente apprezzati. Il nome Piazza Navona deriva proprio dai giochi che erano denominati agones e per correzione: da "agone" divenne "in agone", "innagone", "navone" e quindi "Navona".
    Con la sua forma rettangolare, lo stadio, del quale è possibile ancora oggi ammirare alcuni resti, era lungo 275 metri, largo 106 e poteva ospitare fino a 30.000 spettatori.

    Alcune leggende ruotano intorno a Piazza Navona:

    • La prima riguarda la presunta rivalità tra il Bernini ed il Borromini: si narra che a due delle quattro statue dei fiumi il maligno Bernini abbia voluto concedere speciali tutele contro l'opera dell'avversario: al Nilo una benda sulla testa per sottrarsi all'infelice visione ed al Rio della Plata una mano protesa per ripararsi dal forse imminente crollo della chiesa; ma la credenza è infondata, poiché la fontana fu realizzata prima della chiesa (com'è noto, poi, il Nilo ha la testa bendata perché al tempo non erano state ancora scoperte le sue sorgenti). È vero invece che sulla facciata della chiesa, la statua di Sant'Agnese ha una postura che apre a molte possibili interpretazioni, fra le quali quella che la famosa mano sul petto, insieme all'espressione del volto, sia segno di sconcerto.
    • La seconda riguarda l’utilizzo della pizza come luogo per le battaglie navali. Si tratta di una vera e propria leggenda metropolitana in quanto durante il mese di Agosto, per lenire il caldo, la piazza veniva allagata. Anticamente infatti la piazza era concava e bloccando le chiusure delle tre fontane e l'acqua in questo modo si allagava la piazza.

    Oggi numerosi artisti frequentano la piazza ed espongono le loro creazioni, parallelamente, è nato inoltre l’uso di realizzare ritratti (anche caricaturali) per i passanti. La piazza è divenuta luogo di incontro e di performance di artisti di strada che la rendono, soprattutto nelle ore serali, uno dei punti più vitali ed interessanti della città.
    Hotel Location

    Hotel Location

    Scopri l'hotel nel cuore della Città Eterna.

    SOCIAL

    Facebook - Hotel Navona Roma
    Twitter - Hotel Navona Roma

    Newsletter

    Compila il modulo per ricevere la Newsletter con le nostre migliori offerte.

    La tassa di soggiorno dal 01/09/2014 è di euro 3,00 per persona al giorno.